27 Settembre 2022
In cosa consiste la consulenza legale e quando fare ricorso

In cosa consiste la consulenza legale e quando fare ricorso

La consulenza legale: quando è necessario il supporto del professionista

Cos’è la consulenza legale e quali sono gli ambiti di applicazione

Per consulenza legale si intende un’attività alla quale ricorrere per ricevere pareri, consigli e supporto da parte di un professionista esperto in tematiche di diritti senza che sia necessariamente un avvocato iscritto all’albo; questo tipo di attività infatti può essere svolta anche da un praticante avvocato abilitato o da un professore universitario di diritto.

Presso lo Studio Legale Adamo e visitando il sito https://www.studiolegaleadamo.it è possibile ricevere questo tipo di assistenza e approfondire i servizi ad essa legati: un team di professionisti specializzati, partnership estere, vaste aree di competenza e differenziazione nei settori di impresa rendono lo studio un punto di riferimento essenziale per risolvere problemi di natura legale tra le imprese e le società.
La consulenza è personalizzata e il supporto è di natura teorica e pratica.

Come si articola la consulenza legale, il ruolo del cliente e la distinzione tra le professionalità

La consulenza legale aziendale è uno dei numerosi servizi offerti dallo Studio Legale Adamo; nello specifico, l’intervento viene richiesto quando subentrano contenziosi tra soci o amministratori, quando si necessita della competenza necessaria alla redazione di atti costitutivi o per verfiicare casi di irregolarità nella gestione sociale.

La consulenza legale aziendale, in generale, mira a disporre all’interno della normativa quanto descritto dal cliente; segue un’analisi delle possibili norme giuridiche da applicare facendo riferimento a sentenze pronunciate su questioni similari, infine si procede con la scelta della soluzione migliore all’interno di un ventaglio di soluzioni possibili in accordo con il cliente.

Il cliente è un protagonista attivo poiché, la tipologia di richiesta e la chiarezza della domanda, decreta le attività che il professionista può intraprendere e aumenta le probabilità di successo; ad esempio può essere una mera richiesta di informazioni al fine di conoscere eventuali conseguenze di un comportamento oppure si tratta di intervenire su una controversia già in atto che può evitare di essere portata in tribunale.

Lo Studio Legale Adamo sa bene che il supporto di un professionista competente è fondamentale per evitare errori di valutazione e ricevere la giusta consulenza; a tal proposito, come anticipato, a seconda della finalità della richiesta bisogna saper distinguere un avvocato con l’esclusività da uno senza esclusività.

Nel primo caso il professionista può agire in sede giudiziaria e, a questa, è collegata la possibilità di redigere gli atti di una causa, eseguire i pignoramenti, portare assistenza di fronte alla mediazione quando questa è obbligatoria.

Nel seconda caso, invece, la non esclusività limita la competenza del professionista al mero parere legale; in tal caso chi concede assistenza legale si carica della responsabilità di risarcire del danno in caso di errore soprattutto se la consulenza legale è stata concessa previo pagamento.
Ciò che un professionista può fare in questo caso è redigere contratti o accordi, querele e richieste di risarcimento qualora non ci sia la fase successiva della difesa in giudizio.

I servizi e gli ambiti in cui è possibile ricevere consulenza legale

La consulenza legale offerta dalla Studio Legale Adamo si inserisce altresì in altri contesti; per citare alcune aree di competenza si annoverano: il diritto della concorrenza e l’antitrust, il diritto ambientale, il diritto amministrativo, il più settoriale gambling e il richiesto supporto in argomenti su Privacy e GDPR per privati e imprese.

Tuttavia è nel supporto alle società che si inserisce il più ampio discorso sulla consulenza legale societaria; in tal caso è il diritto societario l’ambito di riferimento e i problemi possono riguardare le responsabilità amministrative, il conflitto di interesse, le responsabilità riguardanti l’abuso di direzione, il coordinamento societario oltre alla gestione sugli accordi di fusione e scissione.

Si può richiedere consulenza legale anche per questioni riguardanti la concorrenza sleale e la protezione del marchio dalla contraffazione e dall’utilizzo senza autorizzazione, sul tema del franchising e su quello del diritto d’autore quando c’è la violazione della proprietà intellettuale o di una licenza di vendita.