7 Agosto 2022
Gestione ambientale, responsabilità individuale e sociale?

Gestione ambientale, responsabilità  individuale e sociale?

Un tema molto discusso in questi anni è senz’altro quello della questione ambientale. Di tale tematica tanto vasta e complessa, quello che certamente nessuno ormai può più ignorare è la consapevolezza che l’uomo e le sue attività abbiano un grande impatto sull’ambiente.

Il sistema di Gestione Ambientale si occupa proprio di questo: agendo nel rispetto delle norme vigenti e quindi dell’ambiente stesso, garantisce che l’impatto sia il meno dannoso possibile. Grazie anche all’impegno congiunto di politici, scienziati e amministratori, le soluzioni tecnologiche di cui oggi possiamo disporre sono molteplici, sicure ed efficienti.

Bonifiche ambientali

Eliminare le sostanze contaminanti da un terreno è fondamentale per permettere il riutilizzo sia dell’area sia del materiale bonificato. Colpisce ancor di più pensare che la bonifica ambientale sia necessaria per la tutela della popolazione che vive in prossimità dell’area: la salute dei cittadini è una delle preoccupazioni principali alla base di una società funzionante. Gli interventi richiesti possono variare sia per il tipo di richiedente, che può essere un privato, un’azienda o anche un ente pubblico, sia per la situazione, che può essere pianificata oppure legata a un’emergenza.

In ogni caso è fondamentale poter contare su una consulenza tecnica e un servizio competente in grado di individuare l’effettiva necessità di un sopralluogo al fine di identificare, in seguito ad un’analisi, il tipo di rifiuto e anche il livello di contaminazione. Questo approccio sistematico e regolarizzato è, congiuntamente ai fattori di tempestività e precisione, alla base della riuscita dell’operazione.

Le fasi del procedimento sono ben spiegate sul sito www.gumieroambiente.it, dove viene fatto a buona ragione notare il fatto che una corretta operazione deve interessarsi anche dell’ultimo passaggio, ovvero la gestione dei rifiuti speciali.

Raccolta rifiuti speciali

Ne esistono di tutti i tipi, la distinzione più semplice ma sicuramente essenziale è quella tra rifiuti speciali “pericolosi” e “non pericolosi”. Un esempio di rifiuti speciali di cui tutti abbiamo sentito parlare e con i quali molti sono entranti in contatto sono i rifiuti derivanti dal test anti Covid-19. Ma l’elenco di rifiuti che i bisogni della nostra società producono è molto ampio: dagli oli esausti agli scarti dei processi chimici industriali ai rifiuti dell’industria cosmetica fino ai rifiuti dell’industria fotografica (soluzioni di sviluppo e attivanti a base di acqua e solventi; soluzioni fissative e di sbianca-fissaggio, ecc.).

Come appare evidente da questo elenco, si va dal gesto quotidiano alla produzione su scala industriale. In quest’ultimo caso in particolare è ancora più chiaro che si rendano necessari equipaggiamenti adatti all’accumulo e al trasporto di una tale mole di rifiuti.
Ogni passo da effettuare per la loro corretta gestione, dalla raccolta allo smaltimento, è regolata dalla legge, che prevede precise modalità per raccolta, trasporto e smaltimento. Anche questo ramo del tema ambientale può essere complicato e richiede una certa attenzione e conoscenza per riuscire a seguire tutte le normative a riguardo. Più che l’aspetto legale però, quello che sta a cuore è fare la cosa giusta verso l’ambiente e questo rende una buona idea rivolgersi a chi è competente.

Responsabilità individuale e sociale

Sono tantissime le azioni che possiamo fare per salvaguardare l’ambiente in cui viviamo, da quelle più piccole della quotidianità di ciascuno a quelle che coinvolgono operazioni più grandi del singolo e per le quali esistono aziende specializzate, certificate e anche dotate dell’equipaggiamento necessario, come è in Lombardia Gumiero Ambiente.

La peculiarità del settore e le possibili conseguenze di una gestione non corretta degli interventi tecnici, obbligano a valutazioni accurate e ben ponderate. Quella ambientale è una questione che l’uomo non può affrontare con successo a livello individuale: le problematiche ad essa legate ci riguardano tutti e richiedono una unione di risorse e professionalità per essere risolte nel migliore dei modi.

La crescente sensibilità globale verso l’ambiente deve essere necessariamente accompagnata dalla responsabilità e quindi dalla consapevolezza che avere un impatto positivo sull’ambiente è possibile, facendo le scelte giuste.