8 Agosto 2022
Elaborato Planimetrico, Planimetria Catastale, Estratto di Mappa ed Export di Mappa, ma quali sono le differenze?

Contemporary white residential building against a blue sky. Ideal for illustration of real estate or investment concepts.

Elaborato Planimetrico, Planimetria Catastale, Estratto di Mappa ed Export di Mappa, ma quali sono le differenze?

In questo articolo andremo a spiegare nel dettaglio le principali differenze che intercorrono tra i vari documenti richiedibili presso il Catasto; essi sono l’elaborato planimetrico, la planimetria catastale, la mappa catastale o estratto di mappa e l’export di mappa.

Andiamo quindi per ordine e cerchiamo di capire meglio le diversità e i contesti di utilizzo di ciascuno di questi atti.

Elaborato Planimetrico

L’elaborato planimetrico è un documento in scala 1:500 o 1:200, che evidenzia i confini di un intero fabbricato (talvolta un condominio), il quale rappresenta graficamente sia gli ingressi che le pertinenze di tutte le unità immobiliari ivi presenti.

Lo stesso,riporta nel dettaglio tutte le parti comuni dell’edificio, quali ad esempio affacci sulle strade comunali, vani scalao cortili ed è completato da un altro documento chiamato elenco subalterni; quest’ultimo ha la funzione di far conoscere tutti i riferimenti catastali delle unità immobiliari di cui si compone un immobile.

L’elaborato si rende inoltre indispensabile per la denuncia di nuova costruzione, denuncia di unità in corso di costruzione e denuncia di variazione; serve quindi prettamente a professionisti tecnici e amministratori di condominio.

L’elaborato planimetrico è liberamente richiedibile sul sito di EasyVisure da chiunque ne faccia richiesta.

Planimetria Catastale

La planimetria catastale, a differenza dell’elaborato planimetrico è un documento in scala 1:100 o 1:200, il quale rappresenta la suddivisione interna di un appartamento, di un negozio, di un box o di un ufficio.

Di solito, all’interno della planimetria vengono riportate anche le destinazioni d’uso dei locali, identificate mediante una lettera.

La planimetria catastale può essere tuttavia richiesta solo dall’intestatario dell’immobile o da un suo delegato.

Inoltre, questo importante documento viene spesso accompagnato dalla visura catastale, in quanto sono entrambi richiesti soprattutto nell’ambito della ristrutturazione di un immobile.

Infine, avendo menzionato la visura catastale, c’è da ricordare che la stessa viene espressamente richiesta anche per portare avanti una pratica di successione.

Mappa Catastale o Estratto di Mappa

L’estratto di mappa, anche detto mappa catastale o mappa terreni, fornisce invece tutti i dati di una particella catastale; quest’ultima corrisponde ad una porzione di un terreno censita presso il Catasto Terreni.

In una mappa catastale sono presenti sia i dati del proprietario o dei soggetti intestatari della particella, che le relative quote di possesso.

Questo documento viene in particolar modo utilizzato per individuare la sagoma di un terreno o di un fabbricato o quando si vuole acquistare o vendere un terreno, non conoscendo esattamente i confini con le proprietà limitrofe.

Esso può essere liberamente richiedibile da chiunque ne faccia richiesta presso il Catasto o tramite i vari servizi catastali online.

Export di Mappa Catastale

Ed eccoci arrivati alla fine di questo articolo, infatti l’ultimo documento a cui prestare particolare attenzione è l’export di mappa catastale.

Esso non è altro che la raffigurazione di un foglio di mappa così come indicato dalla sezione cartografica nazionale della banca dati dell’Agenzia del Territorio.

Il documento viene fornito in scala 1:2000 ed è richiedibile in vari formati, tra cui: CXF, CML e DXF.

L’export di mappa rappresenta informazioni molto importanti quali la viabilità, l’idrografia, la localizzazione dei punti trigonometrici e i confini, siano essi amministrativi comunali piuttosto che provinciali, regionali o statali.

I fogli di mappa, citati precedentemente, rappresentano tuttavia un’area della superficie di circa 1 km².

Ogni foglio di mappa catastale comprende un certo numero di particelle, contraddistinte da un numero chiamato anche mappale.

In conclusione, qualora si intenda risparmiare del tempo per evitare di recarsi personalmente presso gli Uffici Catastali di competenza o per capire come effettuare tutto l’iter necessario per l’ottenimento di questi preziosi documenti in autonomia, è strettamente consigliato affidarsi a dei professionisti online come EasyVisure.