5 Febbraio 2023
Salute e Sicurezza: Le nuove norme per i datori di lavoro

Salute e Sicurezza: Le nuove norme per i datori di lavoro

Durante l’anno appena trascorso non sono mancate le novità anche in campo di salute e sicurezza sul lavoro. In particolare, vi sono stati degli aggiornamenti per quanto riguarda il massimo responsabile della sicurezza in azienda, ovvero il datore di lavoro.

Vediamole insieme.

Modifiche al Decreto Legislativo 81/08: anche il datore di lavoro dovrà sottoporsi a idonea formazione

Il Decreto Legislativo 81/08, più noto nel settore come Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro, da fine 2021 ha subito delle modifiche che hanno interessato 14 articoli. Le novità sono state introdotte per ridurre ulteriormente i rischi e gli incidenti che purtroppo interessano ancora quotidianamente le aziende nel nostro Paese.

Gli infortuni sul lavoro denunciati all’Inail nel 2021 sono stati 564.089, fortunatamente meno rispetto all’anno precedente, ma ancora troppo numerosi per poter tirare un sospiro di sollievo. Tuttavia, già nella prima metà del 2022 le denunce erano aumentate rispetto all’anno precedente dell’8% e un intervento alle norme vigenti è stato necessario.

Le modifiche al Testo Unico hanno inasprito i controlli relativi alla sicurezza nelle aziende e anche le sanzioni per chi assume lavoratori non in regola. In questo articolo, però, ci vogliamo soffermare sulla formazione del datore di lavoro, la modifica che suscita maggiore interesse tra i titolari delle aziende.

In cosa consiste la formazione del datore di lavoro

Come afferma Macoma, non solo per dirigenti, preposti, lavoratori, addetti alla gestione di incendi e primo soccorso, anche i datori di lavoro devono sottoporsi a corsi di formazione sulla sicurezza sul lavoro.

La formazione del datore di lavoro include una varietà di argomenti, come le leggi e i regolamenti sulla sicurezza sul lavoro, le norme vigenti, la gestione delle risorse umane, la comunicazione efficace con i dipendenti e gli altri responsabili della sicurezza nelle aziende.

L’obiettivo di un inasprimento delle regole circa la formazione del datore del lavoro deriva dalla necessità che queste figure professionali acquisiscano consapevolezza sui rischi presenti nelle loro aziende e anche le competenze necessarie per portare a termine i propri adempimenti (valutazione dei rischi, stesura del DVR, scelta delle misure di sicurezza idonee…).

Spesso gli infortuni sono causati dalla cattiva formazione di titolari e addetti, che sottovalutano i pericoli presenti nei posti di lavoro e si espongono a rischi che spesso possono risultare fatali. La formazione consentirebbe di adottare dei comportamenti più virtuosi nei luoghi di lavoro, riducendo drasticamente il numero degli incidenti che si verificano ogni anno.

La formazione per datori di lavoro si può effettuare online?

Secondo gli ultimi aggiornamenti del Decreto Legislativo 81/08, la formazione può essere fornita attraverso corsi di formazione in aula, webinar o formazione online. Unico requisito a cui prestare attenzione è quello di affidarsi a enti di formazione autorizzati e certificati, che sappiano mettere a disposizione docenti adeguati e la giusta strumentazione per acquisire le competenze.

La formazione del datore di lavoro può essere importante per aiutare i datori di lavoro a comprendere i loro obblighi e responsabilità nei confronti dei dipendenti e per garantire che siano in grado di gestire in modo efficace il loro team di lavoro. Se un dipendente subisce un infortunio o viene colpito da una malattia professionale a causa della mancanza di adeguati standard di sicurezza, il datore di lavoro potrebbe essere ritenuto responsabile per i danni subiti dal lavoratore.

Inoltre, essa è obbligatoria per legge e, se la normativa non viene rispettata, il datore di lavoro incorre in pesanti sanzioni oltre che nell’arresto. La formazione sulla sicurezza sul lavoro è importante perché aiuta a garantire che i lavoratori siano al sicuro mentre svolgono il loro lavoro: un ambiente lavorativo sicuro è anche più produttivo, quindi è bene non sottovalutare mai i corsi di formazione.