5 Febbraio 2023
Erba legale e CBD per il sonno

Erba legale e CBD per il sonno


Il CBD per il sonno, che è stato oggetto di numerosi dibattiti, sta fornendo sempre più benefici all’organismo. Le varietà di canapa sativa ad alto contenuto di cannabidiolo o CBD (uno dei principali metaboliti senza effetti psicotropi) sembrano aiutare chi soffre di insonnia ad addormentarsi.

Benefici del CBD e Erba Legale

Il CBD, a differenza del THC, non è psicoattivo e non ha effetti sulle percezioni fisiche o mentali. Induce invece sensazioni di calma e benessere, motivo per cui è disponibile sotto forma di olio anche nei Paesi in cui l’uso ricreativo della marijuana è vietato.

Diversi studi scientifici pubblicati su riviste mediche autorevoli hanno confermato le proprietà del cannabidiolo. I documenti sull’efficacia del CBD sui soggetti che soffrono di crisi epilettiche, ad esempio, si trovano nel Journal of Pharmacology. Sette degli otto pazienti epilettici dello studio hanno riportato miglioramenti clinici.

Frontiers in Psychiatry, invece, sottolinea le proprietà ansiolitiche del metabolita, efficaci anche nel contrastare gli effetti di un consumo eccessivo di THC.

Le proprietà antinfiammatorie, analgesiche, antidepressive e antiossidanti del CBD sono note da tempo. Il metabolita è particolarmente utile nel trattamento delle malattie della pelle (come la psoriasi); allevia anche il dolore cronico o l’infiammazione temporanea.

Il cannabidiolo ha un’ampia gamma di applicazioni. Viene utilizzato in ambito medico per trattare i dolori mestruali e la nausea, e contribuisce al trattamento del morbo di Parkinson e della sclerosi multipla.. È innegabile che il consumo regolare di Erba Legale permetta di rilassarsi senza mettere a rischio la propria salute fisica o mentale.

Nonostante gli aggiornamenti del 2019, la legge italiana non consente l’uso ricreativo della Cannabis, quindi fumarla potrebbe essere un reato, ma l’olio di CBD è la migliore alternativa. Il prodotto può essere vaporizzato, assunto per via sublinguale nei Paesi in cui è legale, o applicato direttamente sulla pelle. Grazie alle sue proprietà calmanti, è particolarmente efficace contro l’insonnia. Rilassa i muscoli, regola il ciclo sonno-veglia e agisce come mediatore della melatonina, favorendo un sonno di qualità con meno risvegli notturni.

Il CBD allevia l’ansia e il panico agendo contro tutti i fattori che impediscono un sonno tranquillo e ristoratore. Per coloro che non amano il sapore dell’olio, esistono compresse in gel facili da inghiottire che possono essere assunte poco prima di andare a letto con un abbondante bicchiere d’acqua.

Che cos’è esattamente l’insonnia e quali sono le cause dei disturbi del sonno?

L’insonnia è una condizione medica che causa difficoltà ad addormentarsi e frequenti risvegli notturni. Dormire solo poche ore per notte non è salutare e ha ripercussioni sulle attività quotidiane e lavorative. Il tipico stato di agitazione interferisce persino con le interazioni sociali.

L’insonnia non è considerata un disturbo primario. Di solito è la conseguenza diretta di condizioni patologiche, ma può anche essere il risultato di cattive abitudini alimentari, di un’attività fisica faticosa e di un ritmo di vita irregolare. Anche le nuove tecnologie, lo stress e l’ansia sono fattori che hanno un impatto negativo sulla mente e sul corpo.

Grazie alle sue proprietà ansiolitiche e antidepressive, l’uso regolare del CBD per dormire apporta notevoli benefici all’organismo.

Un altro fattore che può contribuire allo squilibrio del ciclo veglia-sonno è il jet lag, ovvero la difficoltà dell’organismo ad adattarsi a nuovi fusi orari e ritmi. Poiché il sistema endocannabinoide regola l’omeostasi, il cannabidiolo può alleviare efficacemente i fastidiosi effetti collaterali di questa temporanea interruzione.

Anche le moderne tecnologie svolgono un ruolo importante nella manifestazione dell’insonnia, che non va trascurato. L’uso di computer, cellulari, tablet e altri dispositivi elettronici prima di andare a letto altera gli equilibri naturali dell’organismo. La luce blu emessa ha un effetto immediato sul sistema nervoso, alterando il ciclo sonno-veglia e, di conseguenza, la produzione di melatonina, un ormone secreto dalla ghiandola pineale alla base del cervello che concilia il sonno e lo favorisce.

Per massimizzare gli effetti del CBD, limitare l’esposizione alla luce dei dispositivi elettronici durante le ore in cui si pratica.


È vero che la cannabis light e l’olio di CBD aiutano a dormire meglio?

La cannabis light è ancora oggetto di numerose controversie e dibattiti. Nonostante gli studi scientifici attestino le sue proprietà benefiche sull’organismo, oggi ci sono molte persone disinformate che sono legate a miti sfatati. Nuovi test sull’uomo, ancora in fase sperimentale, evidenziano gli effetti che il cannabidiolo ha sul benessere fisico e mentale: per farsene un’idea, consultare riviste mediche autorevoli e accreditate.

Purtroppo, ad oggi non sono stati condotti studi specifici sulla relazione tra Cannabis light e insonnia. Tuttavia, sulla base dei dati ottenuti, è possibile concludere che gli effetti del metabolita sul corpo e sulla mente sono tali da consentire un sonno facile, senza controindicazioni. La sua azione è completamente sicura se assunto sotto forma di olio o compresse di gel.

Il CBD per il sonno rilassa il corpo e consente un sonno ristoratore senza risvegli notturni, rendendolo un supporto ideale per le notti agitate.

Per evitare di creare false aspettative, è fondamentale sottolineare che l’olio, le compresse o gli unguenti di CBD per il sonno sono veramente efficaci contro i disturbi dell’insonnia solo se sono di alta qualità e se vengono acquistati da rivenditori autorizzati di erba legale i cui metodi di estrazione e lavorazione sono ben noti,come per esempio CBD Therapy. Va inoltre sottolineato che l’uso regolare non crea dipendenza e non ha gli effetti collaterali dei tradizionali sonniferi da prescrizione.

Melatonina e cannabis light: insieme per dormire meglio

Il cannabidiolo produce risultati ancora migliori se associato agli integratori di melatonina. Favorisce un riposo più strutturato e riduce la latenza del sonno, evitando i fastidiosi risvegli notturni.

La perfetta sinergia delle due sostanze induce il sonno più velocemente e permette di dormire più a lungo durante la notte, evitando quella sgradevole sensazione di sonnolenza durante il giorno. Un sonno migliore vi farà sentire senza dubbio più in forma, più rilassati e meno nervosi.