24 Aprile 2024
Cinque benefici del trattamento dell'apnea del sonno

Cinque benefici del trattamento dell’apnea del sonno

Se sei stufo di sentirti sempre stanco, di aprire gli occhi al mattino con il pensiero che ogni giorno sia dispendioso e di combattere regolarmente contro il senso di spossatezza e sonnolenza, è ora di visitare il sito https://www.studiodaronch.it/. La Dott.ssa Silvia da Ronch lavora come dentista a Belluno. Laureata in Odontoiatria e protesi dentaria, la Dott.ssa da Ronch e il suo staff altamente qualificato, sono perfettamente in grado di praticare un’intera gamma di interventi di chirurgia orale atti a curare anche la cosiddetta “apnea ostruttiva del sonno” cosicché i suoi pazienti possano finalmente svegliarsi riposati e trovare il proprio ciclo di sonno regolare.
Capire le modalità con cui si manifesta tale disturbo ti permette di sapere perché è fondamentale prenotare un appuntamento al fine di dormire e riposare meglio la notte.

Cos’è l’apnea notturna?

La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno è una condizione medica costituita da interruzioni durante la respirazione in virtù del fatto che i polmoni non ricevono una quantità sufficiente di aria. Se anche tu soffri di questo disturbo di certo saprai che se non trattata, può comportare gravi ripercussioni sulla salute.

Sintomi dell’apnea ostruttiva del sonno

Vediamo quali sono i sintomi della sindrome delle apnee ostruttive del sonno:

  • insonnia ed eccessiva sonnolenza diurna (EDS)
  • bocca secca al risveglio;
  • episodi di dispnea, difficoltà a respirare, alterazione del respiro e risvegli improvvisi;
  • russamento;
  • tristezza, nervosismo, insoddisfazione, ansia, irritabilità ecc.
  • episodi di sudorazione notturna;
  • bruschi risvegli.

Nell’istante in cui si verificano i primi segnali che precedono tale disturbo, è fondamentale non aspettare che la situazione si risolva da sola. Pertanto, ti raccomandiamo di fissare un appuntamento presso lo studio dentistico Da Ronch per iniziare da subito il trattamento contro l’apnea notturna.

In che modo l’apnea notturna influisce sul corpo?

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno compromette le funzioni degli apparati e dei sistemi del tuo corpo, tra cui:

  • l’apparato circolatorio: l’apnea notturna può aumentare il rischio di sviluppare l’ipertensione arteriosa, malattie cardiovascolari o ictus cerebrale;
  • l’apparato digerente: se soffri di tale disturbo è altamente probabile che tu possa contrarre una malattia del fegato grasso o ad aumento delle transaminasi. Come se non bastasse, l’apnea notturna peggiora anche i sintomi del reflusso gastroesofageo;
  • l’apparato endocrinico: se sei affetto da apnea notturna, oltre a quanto è stato appena detto, corri un rischio maggiore di sviluppare insulino-resistenza (o sindrome metabolica) che induce allo sviluppo del diabete mellito di tipo 2;
  • l’apparato respiratorio: quando sei a corto di ossigeno, i sintomi dell’asma e della broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) non possono che aggravarsi.

Trattamento dell’apnea notturna

In base alla condizione clinica, i trattamenti da prendere in considerazione sono la maschera per CPAP Tergas, l’otoscopia (trattasi di una terapia chirurgica eseguita o da parte dell’otorinolaringoiatra o dal chirurgo maxillo-facciale) o le terapie dentistiche.
Per giunta, il paziente particolarmente corpulento può beneficiare di tale trattamento per ritrovare la forma fisica e perdere quei chiletti di troppo! Ma non solo: Un notevole gruppo di pazienti può giovarsi della cosiddetta “terapia dell’AOS” con dispositivo di avanzamento mandibolare condotta direttamente dall’odontoiatra. Parliamo di un congegno, progettato e tarato sul paziente, in grado di modificare la posizione della mandibola durante il sonno contrastando il restringimento delle vie respiratorie.

Benefici del trattamento dell’apnea notturna

Alcuni dei benefici più comuni originari dal trattamento contro l’apnea notturna sono:

  • conseguente miglioramento della qualità del tuo sonno. Di conseguenza, ti sveglierai con più energia al mattino;
  • scarse probabilità di contrarre malattie cardiovascolari, come la steatosi epatica (o NAFLD,) o l’ictus;
  • basso rischio di mortalità;
  • rallentare/prevenire il rischio di contrarre malattie cardiovascolari;
  • basso rischio di cancro: secondo l’American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, i pazienti affetti da apnea ostruttiva del sonno hanno maggiori possibilità di ammalarsi di cancro.