28 Febbraio 2024
I primi passi per diventare consulente energetico

I primi passi per diventare consulente energetico


Il consulente energetico è una figura professionale che ha come scopo principale quello di fornire un supporto a 360° nella gestione di tutte le questioni relative al mondo dell’energia. Chi si dedica a questo lavoro svolge numerosi compiti di grande importanza per il cliente. Pertanto deve concentrare i suoi sforzi, le sue conoscenze e le sue competenze al servizio di un utente domestico o di un’impresa.


Chi è e di cosa si occupa il consulente energetico

Solitamente il consulente energetico è un esperto del settore che aiuta gli utenti a compiere scelte consapevoli nella corretta gestione dei consumi energetici. La sua funzione informativa è essenziale: permette al cliente di rimanere aggiornato sulle notizie fondamentali dal punto di vista normativo e tariffario. Inoltre ha lo scopo di accompagnare il cliente nelle scelte adeguate, sviluppando strategie equilibrate per ridurre il consumo di energia e garantire un risparmio economico.

Un compito importante del consulente energetico è quello di effettuare la diagnosi energetica ovvero visitare l’immobile per esaminare e rilevare i consumi, il livello di utilizzo e di efficienza dell’energia. L’analisi può comprendere lo studio degli impianti, l’ispezione delle attrezzature e la verifica delle fatture energetiche. Attraverso la diagnosi energetica l’operatore energetico può avere un quadro completo dei bisogni energetici dell’impresa in modo tale da lavorare nella valutazione delle opportunità e nella soddisfazione del cliente. In questo modo il consulente ha la possibilità di gestire il portafoglio di risorse energetiche, consigliare contratti energetici più convenienti e proporre alcuni suggerimenti sui possibili provvedimenti da effettuare.

Perché è importante il consulente energetico

Affidarsi ad un consulente energetico consente di accedere a una gamma di opportunità riguardanti le questioni relative all’energia. Le ragioni principali che spingono le aziende a intraprendere un percorso di consulenza si riferiscono soprattutto all’individuazione di nuove condizioni favorevoli.

Comprendere come accedere ai finanziamenti, capire a quale gestore affidare le utenze o quali tipologie di interventi eseguire per ottimizzare i consumi sono elementi fondamentali che vanno a intaccare il bilancio di un’azienda. Affidarsi ad un esperto può comportare grossi miglioramenti in merito all’efficienza energetica e portare il cliente ad attuare strategie orientate alla funzionalità e al risparmio.

Un consulente energetico può quindi offrire ai suoi clienti numerosi vantaggi. In primo luogo, grazie alla sua conoscenza del mercato e dei fornitori, può lavorare sulla gestione dei costi in modo da orientare il cliente alla scelta più adeguata del fornitore e del piano.

Con le sue competenze, l’operatore aiuta le aziende nell’implementazione di strategie complesse riguardanti la gestione dell’energia e individua eventuali malfunzionamenti relativi alle attrezzature che provocano sprechi di energia. Il consulente ha l’obiettivo di tenere sempre aggiornato il cliente in merito alle normative relative all’energia e all’implementazione, se necessaria, di tecnologie di efficienza energetica per il miglioramento delle attività.

Requisiti per un consulente energetico

Per svolgere la professione del consulente energetico non sono obbligatori requisiti particolari in quanto si tratta di un lavoro ricco di sfaccettature differenti.

È consigliato, però, aver intrapreso una carriera scolastica in un istituto professionale dedicato oppure aver conseguito una laurea in discipline afferenti alla gestione dell’energia. Un esempio di diploma che si inserisce nel mondo della consulenza per l’energia è la laurea in ingegneria ambientale oppure in scienze ambientali. Esistono anche numerosi master per approcciarsi al mondo dell’energia come quello in Energy Management.

Sebbene il titolo di studio non sia obbligatorio per diventare consulente energetico, è richiesta la formazione. È possibile acquisire le competenze necessarie per svolgere questa professione presso l’impresa per cui si lavora.

Ci sono aziende che mettono a disposizione le proprie esperienze e conoscenze con lo scopo di preparare i consulenti del futuro. Aura Corporation è una rete di agenzie che collabora ufficialmente con Enel Energia e altri operatori nel campo delle utilities.

Offre un percorso di formazione e di inserimento ad hoc che permette al candidato di acquisire tutte le capacità necessarie per praticare l’attività.

Chi è interessato alla formazione in azienda per diventare consulente energetico e alle offerte di lavoro disponibili può candidarsi sul sito di Aura Corporation.